Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

guida2

fb2 tube g pl   

Senigallia

L'Area archeologica "La Fenice"

 

Il nome della città ricorda l’antica presenza dei Galli Senoni, che agli inizi del IV secolo a.C. si erano insediati in quell’area che in età augustea fu poi denominata Ager Gallicus.
La colonia romana venne fondata poco dopo la battaglia del Sentino (295 a.C.), tra il 290 e il 283 a.C., quando  i Romani, sconfitti i Galli Senoni, si furono assicurato il controllo definitivo sul territorio a nord dell’Esino. Sappiamo dalle fonti che nel 207 a.C. la colonia fu la base di partenza delle truppe romane, capeggiate dal console Marco Livio Salinatore e dal pretore Lucio Porcio Licinio, mandate ad affrontare Asdrubale Barca, fratello di Annibale, lungo il corso del fiume Metauro. Appiano, nel suo racconto delle guerre civili, ricorda inoltre che nell’82 a.C. la città fu saccheggiata dalle truppe di Gneo Pompeo, alleato di Silla durante le ostilità, in opposizione alla fazione capeggiata dal console Gaio Mario. Il susseguirsi dei secoli e le dominazioni signorili che, dal XV secolo, si sono avvicendate al governo della città (i Malatesta e, soprattutto, i Della Rovere), hanno man mano alterato il profilo della città, fino a nascondere interamente le vestigia storiche di età romana.

 

Leggi tutto...

Treia

 

l’Area archeologica di Trea

Trea sorge al centro di una zona collinare situata lungo la via di collegamento tra la media valle del Potenza e Ancona. L’area, frequentata sin dall’età preistorica e protostorica, è collegata ai principali insediamenti romani della regione attraverso uno dei percorsi viari più efficienti della rete stradale romana, il diverticulum della Flaminia Prolaquense. La città, già probabile sede di uno dei distretti prefettizi sorti nell’agro piceno dopo la conquista romana del 268 a.C.

Leggi tutto...

Tolentino

Tolentinum, il Museo archeologico ed il Mausoleo di Catervo


La posizione geografica di Tolentino, lungo la riva sinistra del fiume Chienti, ha favorito insediamenti umani sin dalla preistoria ed ha agevolato contatti e scambi lungo le vie commerciali.
Le prime testimonianze di frequentazione del territorio risalgono al Paleolitico, si tratta di strumenti in pietra (amigdala) visibili nella Raccolta Civica. Nel 1884 l'erudito Aristide Gentiloni Silverj trovò un ciottolo con raffigurato, inciso, un uomo con la testa di erbivoro oggi conservato al Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona.  Il manufatto, erroneamente ritenuto un falso, è datato al Paleolitico superiore ed attualmente rappresenta la più antica testimonianza di arte mobile delle Marche e tra le più significative d'Europa.  

Leggi tutto...

Serravalle di Chienti

 

l’Area archeologica di Plestia presso l’Abbazia di Pistia

Il municipio romano di Plestia, nella regio VI augustea, si colloca in un’importante zona di valico tra l’Umbria e il Piceno caratterizzata da un’antica ed intensa frequentazione. La vocazione di centro di valico, tuttora confermata dal passaggio della SS 77 e dal fitto reticolo dalla moderna viabilità minore, determina una sporadica frequentazione dell’area già a partire dalla fine dell’età del bronzo intensificatasi poi a partire dall’età del ferro. Al IX secolo a.C. si ascrivono tracce di fondi di capanne e le più antiche testimonianze restituite dalla necropoli, in uso fino al III secolo a.C., presso il cimitero di Foligno.

Leggi tutto...

San Severino Marche

 Parco archeologico di Septempeda ed il Museo Civico Archeologico

 

Città della regio V ricordata, tra gli altri, da Strabone (V, 4,2) e da Plinio (Naturalis Historia III, 13, 111) Septempeda nasce probabilmente come luogo di sosta lungo il diverticolo prolaquense della via Flaminia nella vallata del Potenza. Attraverso un percorso intervallivo la città era collegata sia con la Salaria Gallica attraverso Urbs Salvia, sia direttamente con la Salaria secondo un percorso che attraversava alcune delle principali città del Piceno Falerone (Falerius Picenus), Fermo (Firmum) e quindi Ascoli (Asculum).

Leggi tutto...

Aree Archeologiche

prov mc2
marche
ancona
 
logo dce 2014

LINKS UTILI

urbino

 
sist mc
 
logo sito

Mappa Aree Archeologiche

 

From Address: To:

 

 

 

Eventi Marche

guida2

Copyright © 2014 Archeologia Marche - Tutti i diritti riservati - by Net Cubo Informatica srl